EL SALVADOR -

Sono 1.177 i membri del gruppo criminale trasferiti per motivi di sicurezza dalla prigione di Izalco a quella di San Francisco Gotera. Lo Stato del Centro America si conferma uno dei più violenti al mondo

A member of the Barrio 18 gang waits to be admitted upon their arrival to the San Francisco Gotera penitentiary

Vai alla scheda paese Commenta l'articolo (0)

Il governo di El Salvador, stato dell’America Centrale confinante con Guatemala e Honduras e bagnato dall’Oceano Pacifico, ha deciso di rinchiudere nello stesso carcere i criminali più pericolosi del Paese per motivi di sicurezza.

 

Si tratta dei membri della gang Barrio 18, gruppo che controlla il traffico di droga e armi a El Salvador con contatti diretti con il cartello della droga messicano Los Zetas. In totale 1.177 detenuti sono stati trasferiti dalla prigione di Izalco a quella di San Francisco Gotera.

 

 

El Salvador è uno dei Paesi più violenti al mondo. Nel marzo scorso, a causa del termine di una tregua tra gang rivali, ha registrato più omicidi rispetto a qualsiasi altro mese negli ultimi dieci anni: 481 omicidi, più di 15 al giorno. Numeri inquietanti che rischiano di fare di El Salvador il Paese con il maggior numero di omicidi al mondo in rapporto alla popolazione e in tempo di pace. Un primato attualmente detenuto dall’Honduras.