Come cambiare operatore di telefonia mobile

Esistono tantissime offerte sul mercato davvero vantaggiose e non sempre quella che si sta usando al momento è la migliore, per questo tanti italiani si chiedono come fare a cambiare operatore. La pratica può risultare difficile a primo impatto ma, invece è davvero molto semplice e veloce. Infine, oggi è davvero possibile scegliere facendo attenzione a tantissimi fattori personalizzando la propria offerta nel miglior modo possibile. In questo articolo affronteremo il cambio operatore sotto tutti i punti di vista così che l’utente possa avere non solo un quadro generale della situazione ma anche una guida pratica che lo renda capace di scegliere ciò che davvero si adatta alle sue esigenze.

Perché cambiare operatore telefonico

Esistono tantissimi motivi per cui un utente può decidere di passare da una compagnia telefonica ad un’altra, per esempio il prezzo. A parità di condizioni, infatti, è sempre meglio scegliere il prezzo migliore, quello che meno peserà sul budget mensile. Non ci sono solo motivi di stampo economico, spesso chi cambia operatore lo fa perché ha trovato un’offerta migliore con inclusi più minuti, sms o GB oppure che semplicemente si adatta meglio alle sue specifiche esigenze di utilizzo. Infine, è bene tener presente che non tutti gli operatori hanno la stessa qualità di recezione voce e internet in tutti i luoghi e può essere opportuno per chi vuole avere uno smartphone sempre efficiente affidarsi a un operatore di cui già si conosca l’efficienza di recezione nelle zone frequentate abitualmente.

Come funziona il passaggio di operatore

Il cambio operatore può avvenire disattivando la propria scheda e aprendo un nuovo numero con una nuova SIM presso la nuova compagnia oppure scegliendo di mantenere il proprio numero anche dopo la migrazione. Quando si sceglie di cambiare operatore mantenendo il proprio numero non si dovrà fare altro che recarsi presso la compagnia prescelta, sia in uno store fisico che online, e sarà lei ad occuparsi di tutta la procedura. Tutto quello che serve è:

  • Il proprio numero di cellulare.
  • Il numero identificativo della SIM.
  • Un documento d’identità

Prima che la procedura possa essere considerata conclusa l’utente potrà utilizzare la propria vecchia SIM fino a quando non arriverà il messaggio di avvenuto passaggio, solo allora sarà possibile inserire nel cellulare la nuova scheda telefonica.

Come scegliere l’operatore migliore

Scegliere il giusto operatore con le offerte più convenienti in relazione alla qualità e al prezzo offerto non è sempre facile. Capire quale è la miglior opzione possibile prevede la possibilità di guardare e conoscere i parametri di tutte le offerte per poterle consultare facilmente. Se ciò può diventare infattibile quando la ricerca deve essere compiuta in maniera autonoma e analogica è davvero semplice e veloce farla tramite comparatori di offerte mobile, questi strumenti davvero utili aiutano a ricercare e trovare ogni singola offerta sul web e offrono già un piano di comparazione davvero interessante.

Tempistiche del passaggio operatore e portabilità

Chi vuole cambiare operatore spesso non ha conoscenza di quali sono le tempistiche utili e di cosa si deve aspettare. Come prima cosa è importante ricordare che l’utilizzo del proprio numero è sempre consentito con la vecchia SIM fino alla relativa conferma di avvenuto passaggio. Vediamo nello specifico le tempistiche: di solito la procedura di richiesta cambio di potabilità avviene entro 48 ore ovvero entro i primi 2 giorni lavorativi utili. Nonostante questo, molti operatori mobili si riservano fino a 7/9 giorni di tempo, questo anche se l‘AGCOM ha determinato che superate le 48 ore di termine l’utente ha diritto a un indennizzo per disservizi.

Cosa fare in caso di problemi

Qualora durante il passaggio si verifichino problemi l’utente può sempre intervenire in diversi modi sia per telefono che di persona. La prima cosa da fare è telefonare al servizio clienti dell’operatore di arrivo e a quello di provenienza per capire lo stato della pratica. Nei casi dove è possibile recarsi presso un punto fisico si potrà interagire direttamente con un operatore della compagnia di telefonia mobile di arrivo che tramite i mezzi informatici potrà visualizzare nel sistema interno i problemi e le anomalie burocratiche ponendovi fine in maniera contestuale.