Come scegliere il giusto abbigliamento per andare in bici

Quando si decide di usare la bici per tenersi in allenamento o semplicemente come mezzo per spostarsi, una delle cose a cui prestare attenzione riguarda sicuramente l'abbigliamento da indossare. Oggi esiste una vasta scelta che ci permette di assicurarci l'acquisto del miglior capo adatto alle nostre esigenze. Solitamente ogni prodotto ha delle caratteristiche specifiche che lo distingue dal comune abbigliamento quotidiano. Il più delle volte si tratta di articoli traspiranti, resistenti ma soprattutto comodi perché devono facilitare la pedalata.

Abbigliamento da bici per andare a lavoro

Un abbigliamento prettamente "tecnico" per ciclisti potrebbe risultare fuori luogo quando si usa la bici per andare, ad esempio, sul luogo di lavoro, a scuola o all'università; allo stesso tempo un "qualsiasi abbigliamento" non è sufficiente per andare comodamente in bici. A prescindere dalle stagioni, gli indumenti usati per andare in bici, in cui è richiesto uno sforzo maggiore rispetto alla semplice camminata, devono permettere al corpo di far "respirare" la pelle. A partire dagli indumenti intimi, preferibili in puro cotone, lino o almeno con fibre naturali.

In inverno sarebbe opportuno optare per la lana merinos, che riscalda ma, allo stesso tempo, è leggera e traspirante. In caso di pioggia ideali sono le giacche anti pioggia in tessuto tecnico. In estate le soluzioni sono più facili; ci sono persone che optano per una semplice t-shirt comoda, per poi, magari, portare un ricambio con sé nel caso in cui il luogo che debba raggiungere richieda un abbigliamento più consono all'occasione.

Un’alternativa può essere quella di indossare un abbigliamento tecnico sotto un look casual adattabile all’ufficio. Come ad esempio l'abbigliamento tecnico Made in Italy prodotto da Spring 2.0: una serie di prodotti di ottima qualità, ideali per chi effettua degli sforzi marcati, che migliorano la stabilità e riducono l'affaticamento. Il sito vanta una scelta diversificata di maglie a manica lunga e corta, realizzate in traspirante Dryarn e che ottimizzano la postura.

Abbigliamento sportivo da bici

Altro discorso riguarda, invece, l'abbigliamento sportivo da bici. Chiunque decida di intraprendere questo sport, avrà davanti a sé una serie infinita di scelte. Un abbigliamento prettamente tecnico il cui primo aspetto fondamentale riguarda i pantaloncini. Non bisogna mai dimenticare di comprare dei pantaloncini con un fondello di alta qualità, perché il primo problema di chi fa lunghi percorsi, ma soprattutto di chi è nuovo di quest'attività, può provenire proprio dal sottosella e quindi la scelta di un fondello di qualità contribuisce a risolvere il problema.

Sempre di qualità dovrà essere la maglietta, che dovrà essere in grado di espellere facilmente il sudore, facilitare la postura e magari essere dotata di tasche posteriori e una cerniera. In base, poi, a quale sarà la tipologia di movimento sulla bici, si valuta la scelta delle migliori scarpe: meglio la soluzione che offre un sistema di tacchetti a doppio bullone, che consenta di agganciare e sganciare con facilità i piedi dal pedale. Oppure un sistema di tacchetti a tre bulloni che permette al ciclista di distribuire meglio il peso, dando maggior controllo e gestione della potenza. Per quanto riguarda la suola, invece, quanto più essa sarà rigida, tanto si potrà trasferire potenza sui pedali; il consiglio è quello di scegliere suole rigide ma leggere, anche se ne aumenterà il costo. 

Accessori sempre utili

Appurato di aver equipaggiato luci e led a norma (luce frontale e luce posteriore sono accessori per bici indispensabili per la sicurezza sia in città che fuori dal centro), facciamo un breve escursus su alcuni accessori che è sempre meglio possedere. I capi antipioggia e antivento sono tra gli elementi più quotati. È sempre consigliato custodire nel bauletto o riporre nel cestino un indumento che all’occorrenza sia in grado di proteggerci dalle intemperie o dagli acquazzoni improvvisi. I capi catarifrangenti vengono invece utilizzati soprattutto dai ciclisti urbani per essere visibili anche a grande distanza. Si tratta di indumenti rivestiti da una lamina che riflette la luce diretta, come quella dei fari di un’automobile. Molto utili per chi circola all’imbrunire o in notturna.

Ovviamente nel guardaroba di un ciclista non può mancare il casco. Anche se non obbligatorio, il casco da bici è l’elemento più importante per la tua sicurezza. In commercio sono presenti tanti modelli e si differenziano in base al peso, alla traspirabilità e alla sicurezza. A questo proposito, i caschi più sicuri sono quelli imbottiti e rigorosamente dotati del bollino CE. Per rimanere in tema sicurezza, non indispensabili ma molto utili sono i guanti da bici, che ti aiutano a mantenere saldamente il manubrio anche in caso di mani bagnate dal sudore o durante l’attraversamento di percorsi impervi e accidentati. Questo perché sono dotati di cuscinetti in gel che assorbono le vibrazioni e aumentano l’aderenza. Infine un campanello o avvisatore acustico, molto utile quando ci troviamo nel traffico cittadino.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi