Airbag auto: caratteristiche, funzionamento e costi di sostituzione

La legge non prevede obblighi per la presenza nelle automobili di airbag, elementi che, sicuramente, garantiscono maggiore sicurezza a tutti i passeggeri. Nonostante ciò, una normativa europea costringe le aziende produttrici di auto ad installarli ugualmente sui loro modelli (inserendo, almeno, quelli frontali e laterali per i posti anteriori). Tale norma risale all’ormai lontano 2002 e coinvolge tutti i nuovi mezzi immatricolati da quell’anno in poi.

Quindi, quasi tutte le aziende dotano i loro modelli di questi dispositivi di sicurezza, garantendo almeno due airbag. Vediamo, quindi, tutto ciò che c’è da sapere sulla loro storia, il funzionamento, la loro importanza e i costi per un’eventuale sostituzione.

Le principali caratteristiche dell’airbag

L’airbag è un dispositivo di sicurezza che quest’anno compie ben settant’anni. La sua storia nasce negli Stati Uniti d’America, mentre nel nostro Paese è arrivato soltanto nel 1972. Sebbene molti automobilisti siano ancora molto dubbiosi sulla loro reale efficacia, gli airbag sono considerati, dalla stragrande maggioranza delle persone, uno dei sistemi di sicurezza più determinanti attualmente disponibili sul mercato. In pratica, si tratta di uno speciale cuscino che consente di evitare l’impatto diretto delle teste di conducente e passeggeri sulle superfici dell’automobile nel caso di un incidente.

È caratterizzato, principalmente, da dei sensori che vengono piazzati all’interno della centralina o, in genere, nell’area frontale o laterale dell’automobile. Questi dispositivi servono a rilevare una riduzione drastica del mezzo generata da un impatto, dall’angolo e dalla gravità dell’incidente. Altro elemento molto importante è la centralina elettronica, detta ECU, ovvero unità di controllo. Questo sistema ha il ruolo di ricevere l’input da parte dei sensori e manda il segnale di avvio a uno o più airbag installati nell’auto, in base all’entità dell’impatto.

L’elemento che, invece, consente l’innesco della sostanza inserita all’interno della capsula viene chiamato detonatore. Quando la capsula esplode viene rilasciata un’elevata quantità di azoto che consente al contenitore di gonfiarsi. La parte più importante del sistema, ovvero il vero e proprio pallone che si gonfia impiega soltanto dai 30 ai 50 millesimi di secondo per raggiungere la sua massima estensione e per garantire la migliore protezione di chi occupa l’auto. Dopo essersi gonfiato, l’airbag si sgonfia velocemente tramite dei buchi collocati nell’area posteriore del dispositivo.

Inoltre, le moderne auto sono dotate anche di una spia nel sistema dei comandi che, non appena l’auto viene avviata, si accende e si spegne dopo qualche secondo, nel caso in cui il sistema non presenti problematiche di funzionamento. Nel caso contrario, ovvero se la spia rimanesse accesa, sarà necessario recarsi da un meccanico per effettuare una diagnosi e rilevare la problematica.

 

Il dati sulla sicurezza relativi alla presenza dell’airbag nell’auto

Secondo alcuni studi statistici, effettuati da un noto marchio che produce airbag e che sono relativi all’ingresso del loro prodotto nel mercato, è stato evidenziato come questo sistema di sicurezza abbia contribuito a salvare, dagli anni ’80 ad oggi, ben 90 mila vite in tutto il mondo. Questi numeri spingono questa e molte altre aziende a lavorare con grande attenzione e cura per il dettaglio nel perfezionamento di questo sistema di sicurezza che tutela gli automobilisti.

I dati che vengono raccolti annualmente sul livello di protezione degli airbag consente di affermare, con certezza, come questa tecnologia sia una delle invenzioni più determinanti nel panorama automobilistico. Quindi, è evidente come sia importante la loro presenza nelle moderne auto e come possano salvare numerose vite.

 

Chi deve sostenere i costi per la sostituzione di un airbag

Nel caso in cui si rimanga coinvolti in un sinistro stradale e non si abbia alcuna colpa, il pagamento per la sostituzione di un airbag andato in funzione, è a carico di chi ha la colpa.

Nel caso contrario, ovvero quando si è colpevoli del sinistro, è importante aver stipulato una polizza Kasko e con un’assicurazione sicura e garantita come Verti che assiste i propri clienti in questa e tutte le altre eventualità. Infatti, si tratta di un’assicurazione che offre ogni tipo di garanzia accessoria e che si occuperà del pagamento dei danni.

 

Il costo per la sostituzione di un airbag

Quando un airbag si attiva, nel caso di un incidente, deve necessariamente essere cambiato. Infatti, si tratta di un dispositivo che può essere utilizzato una sola volta e non può essere riparato.

Il costo per la sua sostituzione cambia in base a diverse variabili, una su tutte il marchio e il modello di auto posseduta. Inoltre, è fondamentale sottolineare che la sostituzione deve essere affidata a un centro autorizzato dall’azienda produttrice dall’auto. Questo, ovviamente, fa salire i costi totali dell’operazione che può raggiungere cifre elevate.

Come accennato all’inizio, non essendo obbligatoria la loro presenza nell’auto, anche la sostituzione non prevede obblighi di legge. La scelta è affidata, quindi, alla discrezione del possessore dell’auto e dal grado di sicurezza che vuole garantire a se stesso e ai passeggeri. A livello assicurativo, però, è bene sempre chiedere un consulto alla propria compagnia che suggerirà la soluzione migliore, così da non avere problematiche in caso di pagamenti per eventuali sinistri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi