Ma è meglio il libro o il Film?

Quante volte i film vengono tratti dai libri? E quante volte ne escono capolavori assoluti? A volte è proprio bello sognare al buio di una sala cinematografica e poter vedere tutti i personaggi che tanto si sono amati.

La nostra idea sarà la stessa del regista? La storia verrà rispettata? L’attore verrà scelto perché bello o perché davvero ha affinità col protagonista del libro. Sempre più spesso gli autori dei libri si ritrovano a collaborare con i film per assicurarsi che la loro opera non venga stravolta. Ci sono film che però fanno proprio storcere il naso e passare la voglia di abbandonare la pagina stampata per la pellicola. Vediamo insieme alcuni film top, e flop, tratti dai libri.

Se hai visto il film e vuoi leggere anche il libro ti consigliamo di recuperare la tua copia sul sito di librerie.coop dove potrai trovare tutti i libri da cui sono stati tratti i film.

I più bei film tratti dai libri

Vuoi vedere un film tratto da uno dei tuoi libri preferiti ma temi di rimanere deluso? Prova a seguire i nostri consigli guardando alcuni tra i più bei film tratti da libri.

Il Signore degli Anelli

Tra gli amanti del genere Fantasy guardare il film Il signore degli anelli, tratto dall’omonimo libro scritto da Tolkien, è stata un’esperienza a dir poco magica.

Il film riesce a ricreare le atmosfere, i luoghi e le sensazioni così ben descritte nel libro. Un’opera epocale, corale e piena di emozioni. Non a caso la trilogia del Signore degli anelli ha ottenuto il maggior numero di vittorie nella storia del cinema. Il ritorno del re, il terzo film della serie, detiene tuttora il record di Oscar vinti. Se hai amato il libro, non puoi perderti i capolavori di Peter Jackson.

Leggenda del pianista sull’oceano

La leggenda del pianista sull’oceano è l’adattamento cinematografico del libro Novecento. Si tratta di un film di Giuseppe Tornatore tratto dal celebre monologo teatrale di Alessandro Baricco.

La vicenda narra la storia del trombettista Max Tooney ed è ambientata sul Virginan, un transatlantico che percorreva la rotta dall’America all’Europa. Il fatto è che Tooney, da quel transatlantico, non scese mai in tutta la sua vita. Attraverso un monologo ripercorriamo la sua storia, riviviamo le sue emozioni.

Il film regge il confronto con il libro e riesce ad esprimere pathos e passione allo stato puro. C’è anche un dettaglio di gran pregio: la bellissima colonna sonora scritta dal maestro Ennio Morricone.

Orgoglio e pregiudizio

Orgoglio e Pregiudizio soddisferà la tua voglia di romanticismo. Consigliatissimo nelle serate piovose e strappalacrime. Il film è tratto da uno dei più celebri romanzi di Jane Austen che, non a caso, è divenuto un classico della letteratura inglese. L’adattamento cinematografico venne fatto nel 2005 grazie alla direzione di Joe Wright. Gli attori protagonisti, Keira Knightley e Matthew Macfadyen, riescono a rendere giustizia a personaggi tanto amati per la loro passione e complessità d’animo. Piacerà sicuramente a chi nei film ricerca un’assoluta fedeltà al libro letto, dato che qui, oltre alla trama, anche i dialoghi sono stati resi il più fedeli possibile. Addirittura, molte frasi sono riportate esattamente come scritte da Jane Austen nel romanzo.

I più brutti film tratti dai libri

Abbiamo iniziato col suggerirvi quali film guardare se amate la letteratura ed anche il cinema, ma quali evitare per non rimanere delusi?

Harry Potter

Ricreare il mondo di Harry Potter può essere considerata un’impresa davvero ardua! Con questa premessa già si capisce quanto possa essere difficile realizzare dei film in grado di rendere giustizia ad una delle saghe fantasy più amate degli ultimi anni. I film ci sono riusciti in parte. Visivamente sono belli e la ricostruzione di luoghi iconici coma la sala grande, i dormitori o il campo da Quidditch meritano la visione. Ma la trama è striminzita ed impoverita all’eccesso (in alcuni casi pure difficile da seguire per chi non ha letto i libri) e i personaggi depauperati della loro complessità e passione. Un po’ freddino, insomma.

Eragon

Dopo Il Signore degli anelli si è provato a replicare la magia ma, purtroppo, si è solamente riusciti ad ottenere un disastro su tutta la linea. E pensare che il romanzo di Paolini ben si prestava ad una adrenalinica versione cinematografica! I tempi sono completamente sbagliati, il libro impoverito all’eccesso e, ultimo dettaglio (ma non da poco), il doppiaggio di Ilaria D’Amico imbarazzante. Quando uscì nel 2006 ricevette recensioni pessime sia da parte della critica che dei fruitori al cinema.

La torre nera

La torre nera è un film del 2017 tratto dal romanzo di Stephen King. Il film purtroppo per i moltissimi appassionati del genio di King, risulta confuso e confusionario. La trama addirittura difficile da capire e non cattura mai l’attenzione dello spettatore. Difficile immedesimarsi nei personaggi o restare incollati allo schermo. Peccato, le potenzialità offerte dal libro erano pressoché infinite. Ovviamente si tratta di mere opinioni personali ed ognuno è libero di esprimere la propria opinione. Anzi, sono curiosa di conoscere la tua, qual è stato il film tratto da un libro che più ti è piaciuto e quale ti ha fatto rimpiangere di aver acquistato il biglietto?