Ricerca degli eredi legittimi: come agisce un investigatore privato

La ricerca degli eredi legittimi è uno dei tanti campi di competenza di un investigatore privato.

Può infatti rendersi necessaria un’indagine accurata per trovare gli individui cui spetta una quota dell’eredità.

Si definisce erede la persona che, dopo il decesso di una persona, ne succede nel patrimonio divenendo erede (in toto o anche solo di una quota) dei suoi beni.

In linea generale i bene vengono lasciati in eredità ai parenti prossimi, ma ci sono molte casistiche in cui non è semplice e lineare trovare e stabilire gli eredi. Soprattutto se teniamo in considerazione del crescente numero delle famiglie allargate.

La legge a regolamentazione delle famiglie allargate è piuttosto complessa e stabilire a chi esattamente spetta una quota ereditaria può essere particolarmente complesso. Un investigatore privato può riuscire a far luce in modo rapido e preciso sull’asse ereditaria riuscendo ad appurare a chi spetta realmente una parte di eredità.

Il Codice civile stabilisce che agli eredi legittimari (ossia il coniuge, i figli e i parenti entro il sesto grado) compete una quota dell’eredità, indipendentemente da quanto stabilito nel testamento.

Nel testamento è però possibile scegliere di indicare come erede anche una persona che non ha alcun vincolo di parentela. Quando nel testamento non sono elencati gli eredi, ma anche quando non ci sono eredi legittimari che hanno diritto per legge ad una quota, è opportuno rivolgersi ad un investigatore privato.

Gli eredi che sono stati nominati nel testamento vengono rintracciati per mezzo del Registro generale dei testamenti che si trova nell’Ufficio Centrale degli archivi notarili.

Quando, invece, gli eredi non sono stati nominati nel testamento le cose si complicano perché non è ufficialmente prevista una figura incaricata a rintracciare gli eredi di defunto. L’onere di accertare lo stato in vita del de cuius spetta agli eredi. “De cuius” è una formula latina utilizzata in ambito giuridico che può essere tradotta con la frase “della cui eredità si tratta” e viene usata ogni qual volta si parla di successione per causa di morte.

Un investigatore privato per la ricerca di eredi permette di rintracciare anche eventuali eredi che hanno interrotto i rapporti con il defunto perché, magari, hanno scelto di vivere in una città molto lontana o, addirittura, si sono trasferiti all’estero.

Investigatore privato: ricerca eredi per recupero crediti

È opinione comune che ricevere un’eredità sia una cosa estremamente positiva e che non comporti alcun onere. Non è sempre così! Forse non tutti sanno che l’eredità viene acquisita solo dopo aver espresso una accettazione, sia espressamente che in modo tacito. Lo stabilisce l’articolo 474 del Codice civile.

Quando una persona accetta un’eredità, in modo del tutto automatico, si fa carico anche degli eventuali debiti del deceduto.

Nella successione avviene dunque il passaggio, dal deceduto agli eredi di:

  • Patrimonio attivo: crediti, proprietà, titoli, beni
  • Patrimonio passivo: debiti

Ecco perché rivolgersi ad un investigatore privato per la ricerca di eredi può essere decisamente vantaggioso in caso ci si trovi nella necessità di recuperare un credito. Ma non solo! Proviamo ad analizzare la faccenda a parti invertite: anche chi riceve un’eredità, prima ancora di esprimere la sua accettazione, dovrebbe rivolgersi ad un investigatore privato. Questo, ovviamente, al fine di non rischiare di accollarsi dei debiti di cui non si era a conoscenza.

Alla fine di un periodo di indagini l’investigatore privato a cui ti sari rivolto per la ricerca degli eredi, ti fornirà un elenco dettagliato con i nomi di tutti i componenti dell’asse ereditario, comprensivo dei loro recapiti. Il tutto, ovviamente, svolgendo le indagini e recuperando la documentazione necessaria senza mai rischiare di violare la legge. Non è affatto semplice, infatti, sapersi muovere tra la burocrazia italiana e riuscire a reperire dati personali, anche in caso di eredità.

Va da sé che sono sempre più le persone, sia creditori singoli che grandi o piccole società, a scegliere di rivolgersi ad investigatore privato per svolgere indagini finalizzate al recupero crediti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi