Categorie

I più visti

Skateboard e Monopattini Elettrici: cosa dice la normativa Italiana ad oggi

Gli skateboard, gli hoverboard e i monopattini elettrici sono oggetti che fanno parte del nostro quotidiano, ma non possono essere utilizzati su qualsiasi tipo di strada o in ogni condizione. Vediamo cosa dice la normativa italiana, che nel corso degli ultimi tempi ha fatto riscontrare qualche piccola modifica.

A partire dallo scorso 27 luglio, questi mezzi possono essere adoperati anche in aree pubbliche. Fino a quel momento, monopattini elettrici, monowheel, waveboard, hoverboard e così via potevano essere guidati soltanto in determinate zone private. Il Codice della Strada aveva dunque vietato ai cittadini di mettersi a bordo di modelli che non venivano neanche presi minimamente in considerazione. Ad ogni modo, ci sono ancora diverse limitazioni alle quali è necessario sottostare e la misura può essere considerata solo temporanea.

Infatti, in base alle varie modalità stabilite, il decreto stabilisce una semplice sperimentazione che potrebbe essere abolita nel caso in cui non vada a buon fine. Gli skateboard elettrici e tutti gli altri mezzi simili possono muoversi in tutta tranquillità in determinate aree urbane, tra le quali i percorsi pedonali e ciclabili, le corsie riservate, le piste ciclabili, le aree esclusive per i pedoni e le cosiddette zone 30. È possibile guidare questi mezzi alternativi solo nelle zone contrassegnate dal relativo segnale stradale, senza il quale una misura del genere sarebbe vietata in maniera assoluta.

La cosiddetta micromobilità elettrica ha fatto sempre più proseliti in tempi recenti, ma ancora oggi non si sa se e quando sarà definitivamente liberalizzata. La loro legalizzazione avverrà per gradi, in seguito ad un'attenta campagna di sensibilizzazione e di informazione. I Comuni potranno muoversi a loro piacimento e scegliere di introdurre o meno una serie di regole e agevolazioni, in perfetta autonomia. Secondo quanto si legge dall'ultimo relativo decreto legge, la categoria formata da monopattini elettrici, hoverboard e così via è stata introdotta per completare i vari settori della mobilità.

Ad oggi, dunque, non è ancora possibile mettersi alla guida di uno skateboard elettrico e scorrazzare per la città in piena libertà. Tuttavia, è probabile che possa continuare ad avere sempre più piede un fenomeno molto simile rispetto a quello inerente alle biciclette, che circolano in piena libertà per le nostre strade senza essere determinate da un vero e proprio regolamento. A tutto ciò bisogna aggiungere che le forze dell'ordine avrebbero seri problemi a punire e sanzionare i trasgressori, dato che per guidare i mezzi appartenenti al settore della micromobilità elettrica non sono obbligati a condurre con sé alcun documento di riconoscimento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi