Calcetto e calciotto: pro e contro di uno sport sempre più diffuso

Per molti uomini il week-end è il momento preferito della settimana perchè vuol dire giornata libera e partita a calcetto con gli amici, una perfetta combinazione che unisce l’utile al dilettevole. In Italia il calcio è sempre stato una colonna portante della cultura, soprattutto durante la nostra crescita. La nostra tradizione calcistica d’altronde parla da sé.

 

Calcetto e calciotto

 

Particolarmente diffuse sono due tipologie di sport, il calcio a 5 o a 8. Il primo, chiamato calcetto, è conosciuto a livello internazionale come futsal, futsal, parola che deriva dalla contrazione dei termini fútbol/futebol (calcio) e sala/salón/salão, legata alla sua origine uruguaiana. L’altro, il calciotto, è una variante del calcio a livello amatoriale che si pratica con 8 giocatori e che prevede anche delle modifiche alle regole. Per esempio, il campo ha misure diverse e non esiste il fuorigioco. Questi sport si stanno ancor più diffondendo tra gli adulti e, nonostante la pausa dovuta al periodo pandemico, hanno ripreso ad appassionare sportivi e meno sportivi sempre in maggiore quantità. Le partite di questi due sport, che possono essere sottovalutate, in realtà portano molti benefici sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico.

 

I benefici di calcetto e calciotto

 

In una vita che diventa sempre più sedentaria infatti, dedicare un giorno a settimana ad una partita tra amici permette di svolgere una salutare e necessaria attività fisica anche a chi di noi non può concedersi allenamenti regolari in palestra.

Il calcetto aiuta a vivere meglio e più a lungo, il corpo ne trae benefici a livello cardiovascolare, metabolico e muscolo-scheletrico, ed è consigliato soprattutto a chi soffre di varie patologie, come il diabete o il colesterolo.

L’attività fisica permette infatti al sangue una migliore circolazione facendo arrivare l’ossigeno anche alle zone più periferiche, oltre a rafforzare l’apparato muscolare e quello scheletrico.

I benefici non sono solo fisici ma hanno un risvolto anche sociale, che la partita sia tra amici di vecchia data o tra colleghi di lavoro condividere questi momenti aiuta a creare e rinsaldare le amicizie.

Lo sport, e la vittoria, stimolano inoltre la produzione di endorfine e serotonina, ovvero gli ormoni neurotrasmettitori, che migliorano il nostro umore.

 

Una partita a settimana è quindi il segreto per una vita più sana e felice?

 

Sì, ma bisogna anche fare attenzione a cadute e  traumi, non rari in queste partite, e che possono causare infortuni.

I più comuni  sono strappi muscolari, contusioni e fratture e per evitarli basta mantenere qualche piccolo accorgimento.

Non tralasciare il riscaldamento iniziale e il defaticamento finale.

 Se possibile dedicare almeno un’ora, un altro giorno della settimana, ad esercizi da fare a casa.

Per finire anche la scelta del campo può giocare a nostro favore, sono infatti da preferire i campi a fondo naturale che favoriscono lo scivolamento e permettono cadute attutite.

Fatto questo passiamo a goderci il divertimento.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi