Come Gestire al Meglio la Tentata Vendita

La tentata vendita viene chiamata anche con il nome di magazzino viaggiante ed è a tutti gli effetti un sistema lavorativo che va via via sempre più diffondendosi nel nostro sistema economico poiché permette alle aziende di incrementare i propri guadagni a fronte di un piccolo investimento.

È tuttavia necessario gestire al meglio tutti i passaggi che compongono questo sistema lavorativo che si compone di: operatori, un mezzo di trasporto, la merce ed il cliente.

 

Il Ruolo degli Operatori

Ogni aspetto della tentata vendita deve essere studiato attentamente e gli operatori che svolgono questo tipo di attività devono perciò essere sempre molto preparati, non sono dal punto di vista tecnico ma anche da quello umano.

Il loro compito principale sarà quello di recarsi presso l’ipotetico cliente per presentare il prodotto o il servizio che intendono vendere, utilizzando tutte le risorse a disposizione.

Per permettere agli operatori di svolgere al meglio la propria professione, le aziende avranno il dovere di formare gli operatori attraverso corsi di formazione e di aggiornamento. Ogni operatore dovrà essere in grado di rispondere a tutte le domande del cliente nonché saper prontamente gestire un apposito software gestionale per la tentata vendita.

Questo permetterà loro di essere sempre pronti a rispondere in maniera esaustiva a tutte le eventuali domande che il cliente porrà durante la presentazione del prodotto. Ricorda inoltre che un operatore preparato sarà sinonimo di un’azienda seria e porterà il cliente a fidarsi di quest’ultima, procedendo all’acquisto.

 

Trasportare la Merce per la Tentata Vendita

Abbiamo già detto che la tentata vendita viene chiamata anche con il nome di magazzino viaggiante, proprio perché non sarà il cliente a recarsi in azienda per l’acquisto, ma sarà il prodotto ad andare dal cliente.

Chi si occuperà della tentata vendita avrà il prodotto sempre con sé, ogni qualvolta si recherà da un cliente, e sarà sempre a disposizione perché viaggerà all’interno del mezzo di trasporto dell’operatore.

Il prodotto dovrà essere sempre accompagnato da un documento di trasporto, conosciuto con l’abbreviazione di DDT.

Il DDT si compone di data e ora di partenza, dati del mittente e quindi dell’azienda, i dati dell’operatore e del mezzo di trasporto, la quantità dei beni trasportati e la causale del trasporto che in questo caso sarà la tentata vendita.

A fine giornata poi, l’operatore avrà il compito di recarsi in azienda per fornire un resoconto della giornata: eventuali vendite o la riconsegna dei prodotti rimasti invenduti. Questo permetterà di ottenere una maggiore organizzazione in azienda, che tornerà utile al momento dell’inventario del magazzino.

 

Come Avviene la Vendita

L’operatore si reca dal cliente ed illustra le caratteristiche del prodotto o del servizio che intende vendere e se il cliente si riterrà soddisfatto procederà all’acquisto.

In questo caso, non avendo già preventivato la vendita sicura, non sarà possibile emettere precedentemente una fattura. Sarà necessario quindi compilare una fattura differita che permetterà all’azienda di registrare l’avvenuta vendita entro 15 giorni.

Un aspetto molto vantaggioso della tentata vendita è che il prodotto viene subito consegnato al cliente che non dovrà perciò aspettare i tempi solitamente previsti quando si esegue un ordine e si aspetta che la merce arrivi a casa o in negozio.