Categorie

I più visti

Come scegliere il gatto ideale per noi

Come scegliere il gatto ideale per noi

Scientificamente è stato possibile dimostrare che la compagnia di un gatto sia utile se si intende ridurre lo stress e la pressione sanguigna.

Gatto

Portare a casa un gatto

Un nuovo gatto in casa richiede una serie di attenzioni, visto che se si tratta di un esperienza affettiva davvero importante ed entusiasmante.

Di conseguenza è importante prendere seriamente in considerazione questa decisione ponendo molta attenzione sulla scelta. Ma esiste il gatto giusto per te?

Cosa conta nella scelta del gatto?

  1. Innanzitutto devi considerare il tuo personale stile di vita
  2. In secondo luogo terrai conto di come potrà reagire la tua famiglia e l’ambiente che sei solito frequentare

Tutti questi fattori ti aiuteranno a gestire una vita sana e felice assieme al gatto e quindi anche per quest’ultimo.

I gatti possono raggiungere una vita anche molto lunga, all’incirca pari a 20 anni, per cui se decidi di adottare un micetto, un cucciolo, tieni presente anche questo fattore.

Essere pronto

L’amore al tuo gatto non deve mancare

Il tuo amico peloso si adatta al territorio dove tu hai casa, e subisce talvolta negativamente i cambiamenti.

Alcuni gatti hanno anche timore dei rumori molesti, ragione per cui dovrai capire come sia il tuo micio e a quali problemi va incontro. Lo si capisce già da quando è cucciolo, ma l’attenzione ce la devi mettere te, nei suoi riguardi.

Devi anche assicurarti di poterlo tenere in casa.

Lo spazio

I gatti ed i problemi di spazio

Se hai problemi di spazio e magari vivi in appartamento devi assolutamente osservare l’evoluzione caratteriale del tuo gatto.

Alcuni gattini tendono ad essere dispettosi, se hai un vicinato comprensivo non avrai problemi, ma se hai un vicinato che non sa amare allora tale caratteristica di molti gatti genererà in queste persone una reazione talvolta spropositata.

In quel caso devi denunciare, infatti gli animali domestici sono tutelati dalla legge italiana anche se non del tutto.

In aggiunta (ma non per ultimo) il consiglio che ti diamo è quello di chiedere al tuo affittuario, all’amministratore di condominio, o al responsabile se puoi ospitare in casa il tuo gatto, alcuni condomini non lo permettono, anche se ti sembra assurdo è una realtà purtroppo questa.

Infine il tempo che passi col tuo gatto farà la differenza. In passato si credeva che questa specie provasse affezione esclusivamente per il territorio e non per le persone, nulla di più falso, è per questo che devi saperlo amare, anche se per breve tempo dedica affetto al tuo amico a 4 zampe.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi