Cosa fare in Corsica: non solo spiagge

I greci la battezzarono Kallíste, oggi è nota come Corsica: l'isola sorge nel Mar Mediterraneo, poco più a nord della Sardegna, dalla quale è separata da uno stretto chiamato Bocche di Bonifacio. Nota per essere stata la terra natale di Napoleone Bonaparte, la Corsica è un'isola affascinante e variegata, dove alle spiagge idilliache fa da contraltare un entroterra montuoso e lussureggiante, ricco di aree naturalistiche di grande bellezza.
Il mezzo più veloce per raggiungere la Corsica dall'Italia è il traghetto. È posssibile visualizzare tutte le offerte e prenotare il traghetto su www.traghettocorsica.com.

I borghi più belli

Una vacanza in Corsica non può non partire dalla Ville Impérial, ossia Ajaccio, la città dove è nato Napoleone situata a due passi da Punta della Parata e dalle antistanti Isole Sanguinarie. Oltre a visitare la sua casa, oggi divenuta Museo Nazionale, si consiglia una sosta al Palais Fesch, all'interno del quale è custodita una ricca collezione di sculture, mobili d'epoca e pregevoli dipinti.

Una leggenda narra che anche Cristoforo Colombo sia nato in Corsica, precisamente a Calvi: la cittadina è comunque graziosa, dominata dalla Cittadella fortificata governata dai genovesi fino al 1769. Una sosta a Calvi permette di scoprire il caratteristico quartiere di Quai Landry, la Cattedrale di S.Giovanni Battista e la presunta casa natale dell'esploratore italiano: a due passi poi si trova la Valle del fiume Fango, zona tutelata dall'UNESCO dove è possibile fare un bagno nelle polle di acqua dolce sorgiva presenti sul territorio.

Da vedere anche il borgo medioevale di Sarténe, abbarbicato sulla roccia con vista sul Golfo di Propriano: oltre a godersi il mare sulle spiagge di Cupabia e Campomoro, si consiglia ai turisti di visitare l'antica Torre Echauguette, in passato parte delle mura del XII secolo e la Chiesa dell'Assunta, punto focale della suggestiva processione del Catenacciu.

Tra mare ed escursioni

Una vacanza in Corsica non può non prevedere rilassanti giornate trascorse sulle spiagge dell'isola: tra tutte spiccano le spiagge di Saleccia e di Loto nella zona del Desert des Agriates, ma soprattutto la spiaggia Palombaggia, tra le più belle al mondo. Questo arenile fatto di sabbia bianca, punteggiato da rocce rosate, sorge in località Porto Vecchio e regala una vista spettacolare sulle Isole Cerbicali, riserve naturali considerate il paradiso della biodiversità.

A Capo Corso, scenografica penisola lunga 40 km, vi sono poi la spiaggia nera di Nonza e quella di Tamarone frequentata anche da mucche. Sull'arcipelago sorge peraltro la bella cittadina di Bastia, dove tutto il pittoresco centro storico, ruota attorno al Vieux Port, il più grande porto della Corsica.

Gli amanti delle immersioni possono invece raggiungere l'Arcipelago Lavezzi, a largo della città di Bonifacio, incantevole con la cittadella che domina le sottostanti case dai tetti rossi. Da vedere assolutamente il Bastion de l'Etendars, vicino al quale si scende ai piedi della falesia tramite l'antica Scala del Re d'Aragona.

Non si può infine dimenticare l'entroterra dell'isola, dove sorgono luoghi naturalistici bellissimi come la Valle del Tavignano, le Gole della Restonica e la Riserva Naturale di Scandola dichiarata Patrimonio dell'UNESCO. Attraverso poi il leggendario percorso GR20 si possono visitare le Cascate degli Inglesi vicino al Col Vizzanova e la Cascata del Velo da Sposa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi