Cosa mangiare durante la gravidanza e cosa è meglio evitare

Se leggi con attenzione gli articoli che frequentemente condivido su questo sito, dovresti ben sapere che l’alimentazione rappresenta uno degli argomenti più importanti durante la gravidanza, considerato che i cibi che ingeriamo, qualitativamente e quantitativamente, possono impattare in misura rilevante sul benessere della mamma e del feto.

Ecco perché ho oggi il piacere di tornare su questo tema così dibattuto, cercando di condividere con te e con tutte le lettrici interessate cosa mangiare durante la gravidanza e cosa invece dovresti evitare. Scopriamolo insieme!

Mangiare in gravidanza: le attenzioni devono essere moltiplicate!

Quando si tratta di sapere cosa mangiare quando si è incinta, è proprio il caso di sintetizzare che le tue attenzioni sul tema dovrebbero essere moltiplicate!

Mangiare in gravidanza non significa solo prendersi cura di sé stesse, ma cercare di fornire al nascituro l’apporto nutrizionale di cui ha bisogno, prevenendo nel contempo un eccessivo aumento di peso. Insomma, si tratta di cercare un equilibrio – spesso faticoso! – che potrai conquistare con qualche consapevolezza in più.

Per esempio, è bene cercare di approcciare sempre a una dieta varia , con particolare attenzione all’apporto di proteine, vitamine e sali minerali come il magnesio, e tenere sempre sotto controllo gli attacchi di fame che, a ben vedere, sono i nemici più pericolosi (perché sono quelli che ti faranno ingrassare di più!).

Nelle righe di cui sotto ho cercato di riassumere che cosa dovresti mangiare in gravidanza, e cosa invece dovresti evitare… evidentemente, con una piccola avvertenza: valutata l’importanza dell’argomento e le tue specifiche caratteristiche potrebbero influenzare l’individuazione del corretto regime alimentare, evita di affidarti  solo ed esclusivamente alle ricerche su “gravidanza mangiare” che sono sicura hai già fatto su Google, e parlane sempre con il tuo medico di riferimento o, eventualmente, con uno specialista della nutrizione!

Cosa mangiare in gravidanza

Cominciamo subito con il condividere che cosa puoi mangiare in gravidanza. Ferma restando la necessità di condividere il “menu” con il tuo medico, al fine di comprendere se ci siano intolleranze, allergie o altri impedimenti, in gravidanza via libera a frutta e verdura, così come ai carboidrati che provengono tipicamente dal riso, dall’orzo, dalle patate, dal pane e dalla pasta.

L’apporto proteico potrà arrivare dal pesce, dalla carne, dai legumi e dalle uova, mentre per quanto concerne gli altri alimenti, sono da preferirsi quelli ricchi di fibre e quelli a base di latte e derivati del latte.

Cerca di mantenere sempre un regime piuttosto equilibrato, evitando le abbuffate e preferendo invece un buon equilibrio, distribuendo i cibi su almeno 5 pasti al giorno, non troppo pesanti. Ricordati di mangiare lentamente e scegliere alimenti freschi e di cui puoi ricostruire l’origine.

Cosa non mangiare in gravidanza

Per quanto attiene invece le principali e più ricorrenti indicazioni su cosa non mangiare in gravidanza, è molto probabile che il tuo medico ti possa consigliare di eliminare i cibi di origine animale consumati crudi o poco cotti, così come i grassi animali (burro, lardo) e le bevande alcoliche. Per quanto attiene il pesce, meglio evitare molluschi e crostacei (se si ama il cibo di “mare” ci si può facilmente rifugiare nel pesce più magro, come le sogliole o i merluzzi).

È altresì opportuno mettere un freno al consumo di caramelle, bevande zuccherate, caffè, fritti, condimenti elaborati, zuccheri,  dolci, gelati.

Per il resto, assumere modiche quantità di ciascun alimento, in maniera – lo ricordo ancora una volta – saggiamente equilibrata, ti permetterà di arrivare alla fine della gravidanza con il giusto peso e con il meritato benessere!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi