Le località più belle della Sardegna fuori dai circuiti turistici

L'estate è ormai giunta al termine, la maggior parte degli italiani sono rientrati nelle proprie abitazioni e sono ritornati a lavora, ma c'è tuttavia chi ancora si trova in vacanza o ha gli ultimi giorni di ferie da sfruttare. Settembre rappresenta un periodo di medio-bassa stagione, i prezzi scendono, e trovare delle occasioni per dei posti magnifici diventa anche più facile. Una delle mete più ambite dai turistici non soltanto connazionali, ma di tutto il mondo, è sicuramente la splendida isola della Sardegna.

Sia che vi troviate più o meno vicini, raggiungerla è molto facile grazie ai numerosi traghetti che la collegano con le varie parti d'Italia, un consiglio è di consultare il sito www.traghettisardegnalowcost.it per trovare la soluzione che più fa al vostro caso.

Con dei panorami mozzafiato, delle spiagge bellissime, l'isola è da anni protagonista di numerosi viaggiatori che si recano nei posti più noti del pesto. Eppure, la regione nasconde dei veri e propri gioielli che pochi conoscono ma che meritano di essere visitati. Ecco dunque una breve guida delle località segrete più bella della Sardegna.

Capo Sandalo e Carloforte

Sono tante le mete sconosciute dell'isola che non vengono assalite da grandi masse di turisti e che permettono quindi ai pochi fortunati di godere a pieno della loro bellezza. Carloforte è proprio uno di questi posti. Si tratta di un faro costruito nel 1864, con attorno la località di Capo Sandalo, un agglomerato di cale rocciose e scogliere a picco sul mare. Il faro sovrasta tutta la costa occidentale dell'isola, garantendo ai suoi visitatori uno spettacolo da perdere il fiato.

Spiaggia di Piscinas

Un'altra tra le zone turistiche poco conosciute ma che merita di certo un po' di tempo del vostro soggiorno in Sardegna è sicuramente la spiaggia di Piscinas. Sebbene sia una delle spiagge più caratteristiche di tutta la regione, la sua attività turistica è meno frequente. Una volta raggiunta la località i turisti si troveranno davanti a un deserto con alte dune dorate che raggiungono anche le altezze di 60 metri, fino alla bellissima costa azzurra di Arbus.

Le Grotte di Su Mannau

Imperdibili sono anche queste bellissime grotte. Situate nella zona dell'Iglesiente, a Fluminimaggiore nel Sud della Sardegna, si tratta di cinque chilometri di caverne rocciose, all'interno delle quali è possibili trovare stalattiti e stalagmiti creati in maniera naturale dai due fiumi Placido e Rapido.

Sa Buddidorgia

Per chi è amante delle cascate, in Sardegna è possibile trovare anche quelle. Sa Buddidorgia è infatti un luogo dell'entroterra sardo dove si trovano le cascate del Rio Sa Buddidorgia. Un vero e proprio spettacolo della natura che regala a chiunque decida di visitarlo uno spettacolo di colori e suoni davvero fuori dal comune.

La Sfinge della Gallura

Spazio anche per un'altra grande particolarità della Sardegna, una vera e propria sfinge che ricorda quasi le più famose egizie. Un monolito che è alto circa 10 metri e lungo 15 ad Arzachena. La sua storia è molto particolare. La sfinge viene infatti anche chiamata Ziu Maltinu, dal momento che, secondo la tradizione, il volto rappresentato sia quello di un pastore autoctono che venne trovato privo di vita ai piedi della roccia. Un paesaggio suggestivo che non tutti si aspettano di trovare ma che merita sicuramente di essere visitato.

Questi sono soltanto alcuni dei posti più belli da visitare in Sardegna lontano dalle grandi folle di turisti, ma l'intera regione è arricchita da numerosi altri posti tutti da scoprire. Non resta dunque che prenotare la vostra vacanza in una delle isole più belle del mondo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi