Metal Detector: come ricercare oggetti d’oro

Cercare oro in Italia è sicuramente un'attività che può appassionare molti. Nel tentativo di trovare tracce del minerale prezioso, infatti, si sta molto a contatto con la natura, si esplorano luoghi magari difficilmente accessibili e, dal momento che si sta scandagliando il terreno, c'è sempre un alone di fascino misterioso in cosa si potrebbe incappare.
Ma come si ricerca, a conti fatti, l'oro? Ci sono tattiche particolari, trucchi segreti?

Come cercare oggetti d'oro

Sia che si abbia già dell'esperienza, o che si stia cominciando, ci sono alcuni luoghi sicuramente più proficui di altri.
Prima di esplorare le possibilità, però, è bene ricordare che la ricerca di metalli preziosi è regolamentata da leggi nazionali, le quali includono, entrando anche più nello specifico a seconda delle regioni, il divieto di utilizzo di metal detector in Parchi naturalistici, minerari o archeologici; è vietato, se si trovano, tenere eventuali reperti archeologici, i quali vanno consegnati alla Sovrintendenza archeologica del luogo, ed è ovviamente vietato fare prospezioni nelle aree private.

I regolamenti sono più o meno stringenti, ma è possibile comunque cercare in alcuni luoghi senza troppi pericoli. Ad esempio, le sponde dei fiumi sono un ottimo posto dove prospezionare, sia nell'acqua se lo strumento lo permette, che fuori, ma è bene capire una piccola distinzione anche negli stessi fiumi: sulla superficie che emerge, di tanto in tanto, a seconda della piena del fiume, è difficile che vi si depositi qualcosa, in quanto le correnti lavorano comunque con una certa costanza. Il detector, in questi punti, è quindi utile soprattutto per trovare delle fessure all'interno di quello che viene chiamato "substrato roccioso", oppure parte emersa del fiume. Le fessure possono talvolta contenere tracce di minerali preziosi, ed è bene perlustrare queste parti prima di passare altrove.

Ma come si ottiene il setup perfetto? Sapere dove cercare è un conto, ma come tutte le attività di ricerca, senza gli strumenti adatti non si potrà mai ottenere grandi risultati.

Cosa occorre per cercare l'oro

Il metal detector è uno strumento mediamente complesso: da una struttura semplice, vi è la piastra, la quale può variare di grandezza e spessore, ma anche il discriminatore, la possibilità di utilizzare o meno un VLF (ovvero uno strumento detto "ad alta frequenza") e, anche se pare ovvio, un paio di cuffie davvero ottimo. Come riporta il sito http://metaldetectoronline.it, l'utilizzo primario della piastra, come prevedibile, è quello d'individuare le tracce di minerale o reperti preziosi, ma è bene capire che, nonostante tutte le ottimizzazioni del caso, la grandezza dei granelli percepiti è di circa 0,3cm massimi. A patto si utilizzino delle cuffie di qualità, essendo il funzionamento del metal detector basato sull'invio di onde, sarà possibile avvertire frequenze davvero minime in risposta, permettendo di cercare con più probabilità di trovare qualcosa.
La piastra dovrebbe essere piccola, per evitare anche d'incappare in contaminazioni minerali della spazzatura e di oggetti tutt'altro che interessanti, ed è comunque da ricordare che la profondità a cui è possibile avvertire qualcosa è di qualche centimetro al massimo.

L'esperienza, come in molti altri campi, risulterà fondamentale per ridurre i "falsi positivi": rocce altamente mineralizzate, rifiuti o ferro. Il suono del metal detector comincerà a distinguersi facilmente e sarà, di conseguenza, ogni volta più efficiente la ricerca di un luogo, grazie all'orecchio che tenderà a discernere meglio i segnali percepiti.

Come scegliere il metal detector adatto?

Come accennato, alcuni strumenti possono essere immersi in acqua, ed altri no. La maggior parte dei modelli in commercio permette d'inserire la piastra e la parte finale dell'asta sott'acqua, ma non l'apparecchio nella sua interezza. Altri modelli, invece, si danneggiano al momento del contatto con liquidi, impedendo la ricerca all'interno del letto di fiumi bassi ed altre situazioni.
La scelta iniziale da fare, quindi, è quella che comprende questi casi, mentre per le specificità più particolari, è bene guardare sempre a una guida in dettaglio, per capire quali sono i parametri importanti da considerare al momento dell'acquisto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi