Vacanze a Ponza: come arrivare e cosa fare sull’isola

Una delle mete più visitate in estate è proprio l'isola di Ponza, che con la sua storia e le sue bellezze ricreano un posto magico e pieno di emozioni per grandi e piccini. Ma come arrivarci?

Isola di Ponza: dove si trova?

L'isola di Ponza si trova vicino Gaeta. Si tratta di una delle isole più conosciute del Lazio e la sua bellezza è nota non solo per le spiagge ma soprattutto per le bellezze del posto, molto pittoresche e marittime, come è giusto che sia. Gli abitanti di Ponza offrono ai turisti una villeggiatura impeccabile e ricreano immediatamente un'atmosfera unica nel suo genere. Essa è solo una delle bellezze del Laziali.

I mesi migliori per visitarla sono da maggio a settembre, dove offre le sue ottime temperature e il mare cristallino. Se si è fortunati si incontrano anche amici speciali come delfini, mammiferi di passaggio almeno una volta l'anno a Ponza. Negli ultimi anni sono stati avvistati anche squali al largo dell'isola, ma l'uomo in questi casi non corre assolutamente alcun pericolo. 

Come raggiungerla

A questo punto ci si chiede come raggiungere questo piccolo angolo di paradiso? Prima di tuffarci nelle acque limpide e ammirare la fauna marina che inevitabilmente si vede sui fondali bisogna percorrere abbastanza strada anche se ci si trova nel Lazio. È possibile acquistare i biglietti su arcipelagoponziano.it e verificare le offerte in corso.

Partendo dal Nord Italia bisogna percorrere l'autostrada e bisogna arrivare fino ad Anzio, località di mare dove si possono prenotare i traghetti per l'isola. Se si arriva dal Sud invece si deve prendere un volo per Roma e poi raggiungere Anzio in macchina.

Dalle isole è più complicato ma per questo motivo si consiglia sempre un volo, comodo e più veloce. Una volta raggiunto Anzio in tutti i casi bisogna comprare un biglietto per il traghetto. I traghetti sono scandagliati a più orari e l'ultimo è nel tardo pomeriggio. Si consiglia per godersi l'isola a pieno di rimanere almeno un paio di giorni.

Cosa mangiare a Ponza

Se vuoi mangiare bene a Ponza basta che entri in un ristorante. Anche il primo che incontri sulla strada va bene. L'ospitalità e la gentilezza dei ristoratori del posto è ineccepibile. Si tratta poi di un posto di mare e che senso avrebbe ordinare un menù di carne? Si consigliano per questo antipasto di mare e un menù di pesce accompagnato da un buon vino bianco. Anche se si hanno bambini c'è un menù fatto a posta per loro che comprende le patatine fritte e la frittura appena pescata. 

Cosa vedere sull'isola

Dall'isola poi si possono ammirare non solo la trasparenza del mare e la buona cucina del posto ma il più delle volte anche le isole limitrofe come Palmarola o in punti strategici anche il Circeo, casa dell'antica maga Circe, donna mitologica di tutto rispetto. Effettivamente quindi l'isola di Ponza è un posto da visitare almeno una volta nella vita perché è a tutti gli effetti il connubio perfetto tra arte, storia e cucina.

Per i vostri figli sarà un'esperienza unica: avranno la possibilità di immergersi in un luogo pieno di cultura e divertimento. Stando sull'isola un paio di giorni si possono scegliere di visitare l'entroterra e poi dedicarsi ai tuffi in mare.

In alternativa si può noleggiare una piccola barca e fare il giro delle isole vicine. Se si sceglie di rimanere un giorno solamente si consiglia di dedicarsi solo alla spiaggia. Questo per godersi a pieno un mare così limpido e spettacolare come quello di Ponza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi