Lonely Planet Marche tra le top 10 del turismo 2020

Le Marche sono la seconda meta imperdibile da visitare nel 2020 secondo Lonely Planet.

La famosissima guida ai viaggi Lonely Planet ha stilato come ogni anno la sua lista delle mete più scottanti, pittoresche e impressionanti da visitare nel 2020, la guida consiglia caldamente mete stupende, come le regioni della via della seta al primo posto nella loro guida delle top 10 regioni da visitare nel 2020, a gran sorpresa però proprio al secondo posto troviamo la nostra cara Italia e ancora più sorprendentemente troviamo appunto la regione delle Marche, questa è una sorpresa o doveva risultare come qualcosa di ovvio? Le Marche sono davvero la seconda regione più imperdibile del 2020? Come ha fatto proprio una regione Italiana ad arrivare al secondo posto nella scena globale del turismo? Andiamo a scoprirlo

Cosa ha posto di prepotenza le Marche come tappa

La comparsa delle Marche in questa lista non è assolutamente un caso il turismo nelle Marche è assolutamente pronto a prendere il volo con le nuove iniziative date dalla regione, il 2020 in particolare rappresenta una data importante, si parla infatti del 500esimo anniversario della morte di forse il cittadino marchigiano più importante: Raffaello.
La città di Urbino si fa protagonista di questa nuova rinascita, avendo dato i natali all'artista e ancora una volta come già successe in passato, Urbino vuole rappresentare di nuovo una delle città simbolo del rinascimento, corrente storico-culturale che contraddistingue tutta l'Italia nel resto del mondo e proprio in questa cittadina si trovano davvero moltissime testimonianze di questo splendido periodo di cui la gente non vede l'ora di scoprire di più.
Urbino in ogni caso non è l'unica città da tenere in considerazione anzi, deve essere la molla che sprona a vedere e a scoprire di più, le Marche godono di un'infinita storia e cultura i cui diversi strati vanno scoperti piano piano e che assolutamente non possono essere rivelati visitando solo i centri principali, l'esperienza è da vivere, anche nella campagna e nei villaggi dove spesso il tempo si ferma o va più avanti del previsto.
Ancona è ovviamente la base più gettonata per il turismo nelle Marche, se il viaggio che si intende di fare avviene nella bella stagione, le spiagge del capoluogo come spiaggia del passerotto sono sicuramente qualcosa di piacevole da avere a portata di mano, una casa o un hotel ad Ancora centro può rappresentare forse la scelta migliore perchè comunque si tratta di un centro urbano estremamente ricco di servizi e in cui difficilmente mancherà qualcosa.

Come se ci fosse bisogno di competizione

Il fatto che sia stata scelta una meta italiana al secondo posto ha dello splendido di suo, tuttavia non è un pensiero perverso chiedersi come mai proprio le Marche sia stata la regione prescelta e, con poca sorpresa, si riesce a trovare una risposta pure a questo.
La regione occupa una posizione centrale che è un ottimo trampolino di lancio per andare poi a visitare il resto del paese, le Marche sono inevitabilmente contrapposte alla Toscana il loro vicino e anche figlio prodigo delle regioni Italiane.
Quest'anno però sono le Marche sotto i riflettori più che altro perché la Toscana rischia di cadere nel banale, rappresenta una meta vista e rivista, fatta e rifatta, la preferita dai vip di tutto il mondo e forse la regione italiana più conosciuta all'estero per la sua geografia iconica.
C'è da considerare che le Marche rappresentano un panorama estremamente simile alla loro controparte, le verdi formazioni collinose, i vitigni sterminati, le città uniche e le ridenti spiagge… le Marche hanno tutto questo e anche di più, nulla da invidiare al loro cugino più famoso, se si cerca un'esperienza meno affollata e più autentica, incontaminata agli artifici e dalle trappole per turisti, le Marche sono di certo la scelta migliore.

Le Marche come rappresentazione dell'Italia nel mondo

Il territorio delle Marche urla a squarciagola quelle che sono le qualità migliori di tutto il territorio Italiano, senza farsi spaventare dal terremoto del 2016, il turismo nelle Marche è pronto a ricevere il suo boom e la meta è pronta a ospitare i turisti da tutto il mondo. Le Marche sono rappresentative anche del resto del paese: cultura infinita, enorme impronta lasciata dalla storia e soprattutto la cucina, la cucina delle Marche è in grado di rendere giustizia a quella che è la fama della cucina italiana nel mondo grazie ai suoi prodotti tipici come il famosissimo tartufo bianco, la selvaggina delle zone più selvagge o l'ottimo pescato e frutti di mare delle sue deliziose coste.

Lonely Planet è una delle riviste più rinomate al mondo per quanto riguarda i viaggi e di certo ci sono delle solide motivazioni dietro la loro scelta, questa posizione sulla lista non rende altro che onore a quella che è una regione splendida e che merita di certo una visita, il mondo è pronto a entrare a far parte di questa nuovissima corrente di turismo nelle Marche e noi, lo siamo?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi